Cleto Chiarli
Emilia Romagna

Appassionarsi al Lambrusco

Sintesi perfetta tra avanguardia e rispetto della tradizione, Cleto Chiarli Tenute Agricole di Castelvetro, nel cuore della campagna modenese, è molto più di un polo produttivo consacrato alle etichette di alta gamma. È il coronamento di una prestigiosa storia di imprenditoria iniziata nel lontano 1860, quando Cleto Chiarli decise di avviare, per primo a Modena, la vinificazione del Lambrusco. Oggi l’attività di famiglia è alla quarta generazione, rappresentata dai fratelli Anselmo e Mauro Chiarli, che nel 2001 hanno deciso di rendere omaggio al capostipite intitolandogli una nuova azienda destinata alla produzione, ma anche alla ricerca, alla valorizzazione e alla promozione della migliore cultura enologica emiliana. Accanto al progetto sui vitigni Lambrusco (a cominciare dalle due versioni più prestigiose, il Sorbara e il Grasparossa), Cleto Chiarli Tenute Agricole ha sviluppato un percorso di studi sul bianco Pignoletto. In occasione di Vinitaly la famiglia Chiarli ha presentato l’ultimo nato: il Lambrusco Grasparossa Cleto Chiarli Bio, da agricoltura certificata, che segna un ulteriore tassello nell’impostazione green che da sempre contraddistingue la Cantina, certificata Viva Sustainable Wine. www.chiarli.it
Cleto Chiarli
Anselmo e Mauro Chiarli

Rosé de Noir, Spumante Brut 2018
Interpretazione d’autore del Lambrusco Grasparossa in versione spumantizzata. Di colore rosa violetto, all’olfatto seduce con profumi fitti di fragola e lampone, al gusto è rotondo, sfaccettato, armonico


Lambrusco del Fondatore, Lambrusco di Sorbara Doc 2018
È il frutto dell’esperienza centenaria della famiglia Chiarli. Presa di spuma con fermentazione naturale in bottiglia per un Lambrusco dal colore chiaro e vivace, con bouquet floreale e fruttato, di bella sapidità


Vigneto Cialdini, Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Doc 2018
Questo Lambrusco iconico porta il nome del cru in cui viene prodotto. Pigiatura tradizionale con macerazione di 36 ore e presa di spuma in “cuve close”. Scuro, spumoso, in bocca coniuga sapientemente morbidezza e austerità