Bertani Domains
Veneto

Un progetto di grande classe

“La moda passa, lo stile resta”, diceva Coco Chanel. Lo sanno bene da Bertani, storica Casa vinicola della Valpolicella che ha fatto dell’eleganza senza tempo il suo marchio di fabbrica. L’Amarone Classico Bertani, messo in commercio per la prima volta con l’annata 1958, è senza dubbio uno dei vini icona dell’enologia made in Italy. Oggi l’azienda veronese è capofila di Bertani Domains, un progetto enologico che raggruppa alcune importanti tenute da tutto lo Stivale, rinomate per la loro tradizione ma anche per la portata innovativa delle loro produzioni. Al gruppo Bertani Domains appartiene la friulana Puiatti di Romans d’Isonzo, mentre in Toscana sorgono la Tenuta Tre Rose a Montepulciano, Val di Suga a Montalcino e San Leonino a Castellina in Chianti. Dal versante tirrenico a quello adriatico: nel 2015 è stata acquisita la Cantina anconetana Fazi Battaglia con l’obiettivo di un importante rilancio del Verdicchio. La ricerca sugli autoctoni, modulata da un uso attento della tecnologia, preserva e valorizza la personalità di ogni Cantina. A VinoVip Bertani Domains, capitanata dall’amministratore delegato Emilio Pedron e dal direttore operativo Andrea Lonardi, lancia Catullo, intensa interpretazione d’autore del Ripasso. www.bertanidomains.it
Bertani Domains
Andrea Lonardi, direttore operativo

San Sisto, Castelli di Jesi Verdicchio Riserva Classico Docg 2016
Prodotta nelle migliori annate, questa Riserva dall’intensa mineralità è ottenuta da un’accurata selezione manuale dei grappoli del vigneto San Sisto. Vinificazione e affinamento in botti di rovere francese


Catullo, Valpolicella Ripasso Classico Superiore Doc 2016
Da uve Corvina Veronese, Corvinone e Rondinella dei vigneti di Tenuta Novare, in Valpolicella Classica. Di bella struttura, con gentili note speziate, di amarena e pepe bianco. Elegante ed equilibrato


Val di Suga - Vigna Spuntali, Brunello di Montalcino Docg 2013
Cru storico, Vigna Spuntali si trova sul versante sud-ovest che guarda il mare. Il Sangiovese sfrutta il benefico effetto del sole e dà origine a un Brunello dai tannini dolci, con note di frutta candita