Genagricola – Torre Rosazza
Friuli Venezia Giulia

Perla autentica dei Colli Orientali

Fiore all’occhiello di Genagricola, la holding agroalimentare di Generali Italia, Torre Rosazza interpreta l’unicità del terroir vitivinicolo friulano con una collezione di etichette dalla forte riconoscibilità. Da un lato i bianchi eleganti, tra cui spiccano il pluripremiato Pinot grigio e gli autoctoni Ribolla gialla e Friulano; dall’altro i rossi importanti, come il Merlot, il Pinot nero, il Refosco dal peduncolo rosso e il Cabernet Sauvignon che, anche grazie alla consulenza dell’enologo di fama Riccardo Cotarella, stanno vivendo una profonda trasformazione nel segno dell’autenticità. L’azienda si trova nell’area centrale dei Colli Orientali del Friuli, all’interno della prestigiosa sottozona di Rosazzo, e le vigne si estendono per 90 ettari tra i 100 e i 250 metri di altezza, affondando le radici in un terreno composto principalmente di marne e arenarie, la caratteristica “ponca”, ideale per la produzione di grandi vini. Torre Rosazza fa parte del patrimonio di Genagricola dal 1979 e fin dall’acquisizione è stato messo in atto un processo vincente che combina tecniche colturali e scientifiche di ultima generazione con la tutela della biodiversità ambientale e della tipicità delle uve. www.genagricola.it
Genagricola – Torre Rosazza
Francesco Marchese, responsabile marketing

Colli Orientali del Friuli Friulano Doc 2018
Pieno e robusto al palato, insieme alla Ribolla il Friulano è il portabandiera della produzione enologica da uve tipiche regionali. La sua sfumatura minerale impreziosisce il sorso ben bilanciato tra freschezza e morbidezza


Colli Orientali del Friuli Pinot grigio Doc 2018
l Pinot grigio ha trovato in Friuli la sua terra di elezione con risultati di grande intensità espressiva. Solo acciaio con permanenza di 6 mesi sui lieviti per questo bianco iconico, avvolgente e fresco


Colli Orientali del Friuli Ribolla gialla Doc 2018
Questa Ribolla gialla dal profumo fine e delicato sorprende per la sua beva snella e piacevolmente fresca, caratterizzata da un’intrigante nota agrumata che coinvolge prima il naso e poi la bocca”